Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia "B"
Seminari Pedagogici On-line per i Docenti

 
MODALITA' DI ESAME A CONFRONTO

      L'obiettivo dello studente universitario dovrebbe essere quello di conseguire la migliore preparazione professionale possibile; ciononostante le modalita' di studio sono in genere finalizzate, per ragioni perfettamente comprensibili, al superamento della prova di esame. Consegue che e' obiettivo del docente fare in modo che la preparazione necessaria al superamento dell'esame coincida con la migliore prepaprazione professionale possibile. L'esame e' quindi un momento didattico fondamentale che informa la modalita' di studio dello studente Sono ampiamente disponibili studi comparativi sull'efficacia di diverse possibili modalita' di esame per valutare la preparazione dello studente, ed e' utile proporre alla lettura e riflessione dei docenti interessati una raccolta ragionata e commentata di articoli scientifici in merito. Tutti gli articoli citati risultano disponibili sul web, e l'accesso e' gratuito a tutti coloro che effettuano il login tramite Sapienza Universita' di Roma.

Hift R.J. (2014) "Should essays and other "open-ended"-type questions retain a place in written summative assessment in clinical medicine?" BMC Medical Education 14: 249. Una meta-analisi che dimostra come le modalita' di esame scritto "a risposte aperte" ed "a risposte chiuse" abbiano validita' equivalente.

Schuwirth L.W., and van der Vleuten C.P. (2004) "Different written assessment methods: what can be said about their strengths and weaknesses?" Medical Education 38: 974-979. Un articolo "classico" sui vantaggi e gli svantaggi dei tests scritti a risposte aperte ed a risposte chiuse, che raccomanda: "Open-ended questions should be used solely to test aspects that cannot be tested with multiple-choice questions".



E' possibile inviare un commento su questa pagina web (facoltativo; non piu' di 100 caratteri, su una sola riga). Attenzione: per ragioni di sicurezza il programma consente di inserire soltanto caratteri alfanumerici e segni di punteggiatura; anche i caratteri accentati devono essere sostituiti (ad es. ò con o'). E' gradita la firma del docente al termine del commento.



Pagina aggiornata il 25 novembre 2015.
Home page