Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia "B"
Seminari Pedagogici On-line per i Docenti

 
PROBLEM BASED LEARNING
un approccio didattico per i Corsi di Medicina e Chirurgia

      Il Problem Based Learning e' un metodo didattico basato sulla proposta da parte del docente ai discenti di un problema anziche' di un sistema di nozioni. Il problema deve essere scelto in modo tale che sia ignoto ai discenti prima della sua presentazione da parte del docente ed il lavoro dei discenti, sotto la guida del docente, consiste nell'elaborare strategie di soluzione, raccogliendo le informazioni necessarie dalla letteratura scientifica pertinente.

      Il metodo e' stato ampiamente sperimentato soprattutto nei paesi anglosassoni ed e' particolarmente adatto all'insegnamento della Medicina e Chirurgia in quanto molti eventi della comune pratica clinica quali la formulazione della diagnosi e della prognosi, e la scelta della terapia costituiscono effettivi esercizi di problem solving, applicati sul campo. Il metodo ha pero' anche dei limiti in quanto non puo' prescindere dal possesso di una formazione di base di impostazione classica, in assenza della quale sarebbe impossibile anche la semplice proposizione del problema da risolvere.

      Anziche' riproporre sommarie esposizioni di un metodo ben sperimentato, si ritiene opportuno proporre alla lettura e riflessione dei docenti interessati una raccolta ragionata e commentata di articoli scientifici sul Problem Based Learning applicato alla didattica della Medicina e Chirurgia. Tutti gli articoli risultano disponibili sul web, e l'accesso e' gratuito a tutti coloro che effettuano il login tramite Sapienza Universita' di Roma.

Wood D.F. (2003) "Problem Based Learning" British Medical Journal 326: 328-330. Interessante articolo introduttivo specificamente dedicato alla didattica nei Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia; raccoglie anche una tabella di vantaggi e svantaggi del metodo, apprezzabile per l'equilibrio espositivo.

Kilroy D.A. (2004) "Problem Based Learning" Emergency Medicine Journal 21: 411-413. Oltre a presentare le basi del metodo questo articolo include una interessante analisi del ruolo del docente che nel PBL e' un "facilitatore" anziche' un relatore ex-cathedra.

Jin J. and Bridges S.M. (2014) "Educational technologies in problem-based learning in health sciences education: a systematic review." Journal of Medical Internet Resources 16: e251. Una meta-analisi statistica sui risultati della didattica basata sul PBL in Medicina e Chirurgia.

Al-Azri H. and Ratnapalan S.(2014) "Problem-based learning in continuing medical education." Canadian Family Physician 60: 157-165. Una meta-analisi comparativa sui risultati dell'insegnamento tradizionale o basato su PBL, nella quale l'autore dimostra la sostanziale equivalenza dei due metodi; ovvero, il PBL e l'insegnamento tradizionale per discipline distinte avrebbero essenzialmente la stessa efficacia didattica.

G. Chilkoti, M. Mohta, R. Wadhwa,and A.K. Saxena (2014) "Problem-Based Learning Research in Anesthesia Teaching: Current Status and Future Perspective." Anesthesiol Res Pract. 2014: 263948.. Uno studio su una particolare branca della Medicina che si presta in modo eccellente al PBL.

Vyas D., Ottis E.J. and Caligiuri F.J. (2011) "Teaching clinical reasoning and problem-solving skills using human patient simulation." American Journal of Pharmachology Education 75: 189. La "simulazione" del paziente e' un esercizio teorico che puo' essere usato sia come strumento didattico che come modalità di esame e consiste nella valutazione di un caso clinico descritto, eventualmente supplementata dalla possibilità per lo studente di formulare un numero limitato e stereotipato di domande. La simulazione può essere implementata da un docente o anche semplicemente da un programma e testa capacità cognitive diverse da quelle relative all'apprendimento tradizionale.

Franklyn-Miller A.D., Falvey E.C. and McCrory P.R. (2009) "Patient-based not problem-based learning: an Oslerian approach to clinical skills, looking back to move forward." Journal Postgraduate Medicine 55: 198-203. Dove si scopre che anche il Problem Based Learning, dopo tutto, e' superabile. Pero' la didattica richiede gruppi piccoli e grandi risorse. Il link diretto all'articolo non funziona bene: occorre raggiungere col link fornito la pagina di PubMed e usare il link presente in quella sede!

E' possibile inviare un commento su questa pagina web (facoltativo; non piu' di 100 caratteri, su una sola riga). Attenzione: per ragioni di sicurezza il programma consente di inserire soltanto caratteri alfanumerici e segni di punteggiatura; anche i caratteri accentati devono essere sostituiti (ad es. ò con o'). E' gradita la firma del docente al termine del commento.



Pagina aggiornata il 25 novembre 2015.
Home page